Monti Invisibili
scegliere sacco a pelo
Scelta del sacco a pelo 
Il sacco a pelo è lo strumento primario per il riposo durante la vacanza all’aria aperta; ma forma, peso e coibentazione devono essere adeguati alle esigenze della nostra attività. Il trekker, impegnato a risparmiare ogni grammo di peso, non prescinderà dal classico sacco a mummia: caldo, poco ingombrante, ma anche relativamente meno comodo. In campeggio, ma anche in barca o in un camper, al contrario si potrà scegliere la più ampia e confortevole forma rettangolare, che in caso di necessità può essere aperta e usata come coperta. Riguardo all'imbottitura, la piuma è leggera, comprimibile e forma un'intercapedine d'aria a elevato potere isolante, però è cara e assorbe facilmente l'umidità; è formata da una combinazione di piumino, la parte più pregiata, e piuma, di rinforzo: ad esempio 90/10 indica un'imbottitura formata da 90% di piumino e dal 10% di piuma. Le fibre sintetiche sono più economiche e asciugano in fretta, ma a parità di coibenza sono più pesanti e meno comprimibili della piuma.
Su ogni sacco è sempre indicato il range di temperature d'impiego ottimali: fondamentale sceglierlo in base all'uso prevalente, a scanso di sudate o gelate notturne.
Oltre al sacco a pelo, per un sonno ristoratore non si prescindere da un cuscino, come ad esempio il modello gonfiabile Petit di Ferrino da 120 g di peso. Oppure si può ricorrere al vecchio trucco di infilare qualche indumento dentro la custodia del sacco a pelo.
scegliere sacco a pelo
Create a website