Monti Invisibili
Edoardo Martinori
Appena a nord del Rifugio Garibaldi del Gran Sasso, dove la carta riporta la località Pizzo Fava, sorge nascosta alla vista una strana piramide: il monumento funerario a Edoardo Mantinori (2.258 m, 42°27'42.74"N 13°32'58.80"E).
Nato nel 1854 fu valente letterato e alpinista, oltre che amante di queste vette e fondatore con Quintino Sella della sezione romana del Club Alpino Italiano. Ma fu anche infaticabile camminatore e viaggiatore, percorrendo a piedi tutto il Lazio, la via da Roma a Catania e quella da Roma a Milano.
Socio della Società Geografica Italiana, viaggiò anche in Lapponia, Stati Uniti, India, Giappone, Giava, Siria, Palestina, Abissinia e Persia, dove raccolse monete antiche, oggetti d'arte, memorie, schizzi di paesaggi.
Morì nel 1935 e volle essere ricordato con quella strana piramide, ormai dimenticata, sui bastioni del Gran Sasso.

Piramide Gran Sasso
Create a website