Monti Invisibili
10%20254%20Locronan.JPG09%20Ponte%20Vittorio%20Emanuele%20II08%20Monte%20Amaro07%20BN%20a%20colori.JPG005%20Verso%20la%20Tavola%20Rotonda01%20Apertura
Bianco e nero a colori
Nelle foto dimatrimonio è quasi immancabile il bouquet della sposa che spicca scarlatto suun'immagine in toni di grigio. Ma anche alcuni dei nostri scatti possonoavvantaggiarsi di questo particolare effetto, a patto di non abusarne. La basedi partenza deve essere ovviamente un'immagine a colori che ben si presti aessere convertita in bianco e nero, e che abbia dei punti di colore intenso cherimangano in evidenza alla fine del lavoro e si contrappongano ai restantielementi monocromatici.
Il primo metodoprevede l'impiego di Photoshop, conil quale si ottengono sicuramente i risultati migliori, ma che richiede un po'di tempo e di pazienza. Aperta l'immagine, convertitela in bianco e neroselezionando il menu Immagine>Regolazioni>TogliSaturazione. Selezionate ora lo strumento Pennello storia dalla palette dei menu, impostate una durezza del100% e scegliete una dimensione adatta allo scopo. Quindi applicate questostrumento sulle parti alle quali volete restituire il colore: il pennelloeliminerà infatti il bianco e nero riportando alla luce il colore originale.Conviene utilizzare un pennello di dimensioni maggiori per le aree centrali epassare poi a dimensioni minori per ritoccare i bordi, dopo aver ingranditol'immagine. Al termine salvate la foto e il bianco e nero colorato è pronto.
Questo per quantoriguarda il procedimento, diciamo, artigianale; ma c'è la possibilità di faretutto in automatico con Tintii 2.4,un software, scaricabile gratuitamente on line, che garantisce buoni risultatiquando l'immagine ha uno sfondo non complesso con poche tonalità.L'applicazione è in grado infatti di rilevare automaticamente i coloriprincipali e a noi non resta che selezionare quelli che vogliamo estrarre.Ovviamente, però, se sono presenti più oggetti di uno stesso colore, non èpossibile farne risaltare solo uno. Il software è disponibile per Windows,Macintosh e Linux ed è scaricabile alla paginawww.indii.org/software/tintii/download.
Lanciato ilprogramma, cliccate su Open eselezionate la foto a colori che volete modificare. Si aprirà una finestra dianteprima, con la vostra immagine desaturata e alcuni semplici controlli. Lacolonna Thumbs, a destra, contienealcune miniature divise per colore. Di default il programma ne propone quattro,ma con i pulsanti Più e Meno possiamo diminuirli o aumentarli fino a sedici.Avere più colori, però, non è sempre di aiuto. I cursori vicino alle miniaturepermettono di regolare Tonalità, Saturazione e Luminosità per il coloreselezionato.
Nel menu inferioreabbiamo invece alcuni controlli, pre e post elaborazione. I più utili sono: Channel Mixer, con il quale possiamoregolare i toni generali del bianco e nero per ottenere quelli che più ciaggradano; Decay, che permette diampliare o restringere l'area che contiene uno dei colori scelti; Edge, che consente di ammorbidire glieffetti del comando precedente. Dopo aver smanettato con i cursori è moltoutile la funzione che ripristina i valori di default (che poi spesso sono imigliori), rintracciabile sotto il menu Edit>RestoreDefaults.
A questo puntoselezionate il o i colori che vi interessano, regolate eventualmente alcuniparametri e l'immagine è pronta per essere salvata con il tasto Save.
Un'ulteriorefunzionalità del programma è quella che consente di cambiare le tonalità,mantenendo comunque l'immagine a colori. In questo caso bisogna selezionaretutte le miniature e agire sul cursore superiore, relativo al colore che sivuole cambiare.
Create a website